Semovente vs Punto Fisso

JP | Tuesday, 5th March 2013

Confronto tra l’efficacia dello skimmer semovente FLOC e quella di skimmers tradizionali che operano a punto fisso: oleofili a dischi, rulli, spazzole o funi (disk, drum, brush, rope mop).
Gli skimmers oleofili e a stramazzo (weir skimmers) operano a punto fisso; essi vengono manovrati da una gru che li depone in un punto della chiazza da ripulire e successivamente svolgono la loro funzione rimanendo in quel punto, per l’appunto: a punto fisso.

 

01-confrontoTecniche - oliLeggeri-MareCalmo  03-confrontoTecniche - oliLeggeri-MareAgitato

 

Ne segue che la loro azione rimane efficace solo fino a quando il velo di inquinante da prelevare rimane compatto e consistente nel punto in cui lo skimmer opera e comunque l’efficacia decresce con continuità, dall’avvio dell’azione, fino ad annullarsi.

 

02-confrontoTecniche - oliPesanti-MareCalmo  04-confrontoTecniche - oliPesanti-MareAgitato

 

Si rende necessario quindi spostare lo skimmer da un punto già ripulito ad uno attiguo, ma separato, da ripulire e questa operazione si svolge risollevando lo skimmer con la gru, facendo muovere la nave appoggio e quindi ricalando lo skimmer in una nuova postazione e questo continuamente, fino al termine dell’intervento di bonifica.

 

05-confrontoTecniche - grumi-MareCalmo  06-confrontoTecniche - grumi-MareAgitato

 

Le figure illustrano il concetto tenendo conto anche della consistenza dell’inquinante (partendo dagli oli leggeri come le benzine, poi gli oli pesanti come il greggio per finire con i grumi di emulsione) e delle condizioni del mare (calmo o agitato).

skimmer a spazzole
oleofile che viene calato in mare
skimmer a stramazzo
che viene calato in mare
in tutti e due gli scenari si notano le barriere galleggianti che si rendono necessarie per ispessire l’olio galleggiante e tenerlo in prossimità degli skimmers
Lo skimmer Oil Killer di Jonathan Project attraversa la chiazza ripulendola lungo il suo percorso; si muove autonomamente e non è necessario (anzi può essere d’impiccio) disporre barriere galleggianti

  
  
     

DracOil

JP | Monday, 4th March 2013

DracOil è un serbatoio-filtro frutto dell’inventiva di TJP.

  • E’ serbatoio perché in esso viene stivato l’inquinante prelevato.
  • E’ filtro perché trattiene l’inquinante estraendolo dalla mistura acqua/olio e rilascia immediatamente l’acqua ripulita.

DracOil, “core-product” di TJP, è oggetto della domanda di brevetto internazionale EPA nr. 151 81 640.2 “Separating and collecting device for water cleaning”.
TJP impiega DracOil nell’allestimento dei suoi skimmer ed è disponibile a fornirlo a produttori terzi di skimmer che intendano utilizzarlo a valle dei loro sistemi e ad operatori di settore (Oil Spill Response) .

DracOil in coda a FLOC

DracOil-in-coda-FLOC

 

La mistura viene sezionata dal setto separatore.
L’estrattore estrae l’acqua profonda pulita.
Se necessario, una pompa spinge la mistura dentro DracOil senza aumentarne sensibilmente l’emulsione.
Un setto a rete trattiene eventuali arti solide.
Le particelle oleofile filtranti assorbono l’olio trattenendolo.
L’acqua ripulita esce direttamente dalla coda di DracOil

DracOil come equipaggiamento di una nave appoggio

2013-02-10 - diorama DracOil e nave

Produttori terzi di skimmer possono utilizzare DracOil per filtrare il raccolto dei loro skimmer.
DracOil può essere installato verticalmente fuori-bordo di una nave appoggio e fatto attraversare per gravità dalla mistura che viene ripulita della parte oleosa, assorbita dalle particelle filtranti, mentre l’acqua ricade direttamente in mare.

Vantaggi dell’utilizzo di DracOil

  • DracOil si impregna dell’inquinante prelevato dalla mistura rilasciando acqua ripulita:
  • non sono necessari serbatoi per lo stoccaggio dell’inquinante;
  • non sono necessarie vasche di decantazione a bordo della nave appoggio;
  • non è necessario movimentare in alcun modo l’inquinante raccolto;
  • i DracOil saturi vengono riposti direttamente in una cassa/container;
  •  sono immediatamente conferibili alla discarica per lo smaltimento.

Tutte le operazioni, nell’intero ciclo, risultano estremamente “pulite”.

 

Schema DracOil

 

DracOil è installato a poppa di FLOC, i dispositivi lavorano in simbiosi, costituendo una significativa innovazione nei settori di applicazione di riferimento e realizzando una macchina che lavora in acqua in un modo assimilabile a quello con cui lavora un aspirapolveri domestico in cui il “sacchetto” trattiene la polvere, libera l’aria filtrata e, quando saturo, viene sostituito.

 

 

OKsotto

  
  
     
TJP